La voce “stonata” della Bartoli

di: Redazione | 20 luglio 2015

In una recente intervista su Il Giornale, Cecilia Bartoli rispondendo alla domanda di una sua possibile responsabilità come direttore di un un teatro italiano, rispondeva:

«A patto di poter licenziare tutti e ripartire da zero. Probabilmente la strada è proprio questa: fare un po’ di pulizia generale. Purtroppo ci sono troppi diritti acquisiti, meccanismi che non funzionano».

Parole inqualificabili che offendono migliaia di artisti, tecnici e amministrativi che lavorano nei teatri d’opera italiani. Non conosciamo l’agenda artistica della signora Bartoli in Italia, ma dopo queste dichiarazioni, ci auguriamo di non leggere più il suo nome sulle locandine dei nostri teatri.